Quella convinzione – di Povia, e di Galan, e mia – di avere la verità

Dopo che a Sanremo passò L’Eutanasia by Povia, ricordo che con tutti i membri del mio assai snob gruppo d’ascolto mi guardai dritto negli occhi, in cerca di risposte. Stabilito che tutto sommato la canzone era pro Eluana (permettetemi di semplificare, per favore), ci fu prima incredulità, poi sollievo, quindi, senza vergogna alcuna, un entusiastico alzare di palette con dei gran sette, e otto, e nove. E niente, pensavo che – in quanto a bioetica – l’imbarazzo di assegnare a quel tamarro schifoso una media così alta sarebbe rimasto giustamente un gesto unico e insano, che non si sarebbe mai più ripetuto in futuro. Volevo guardare dritto negli occhi e ringraziare certi membri della nostra opposizione tutta, che oggi mi consente invece di alzare una bella paletta per – lo sto per dire – quell’altro tamarro schifoso di nome Galan.

Annunci

2 Risposte to “Quella convinzione – di Povia, e di Galan, e mia – di avere la verità”

  1. gracekellykitchen11 Says:

    Sottoscrivo tutto quello che ha detto Galan. E non avrei mai pensato di farlo.

  2. Isabella Zani Says:

    Grosso laic, a occhi umidi di lacrime rabbiose.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: