Gius, più noto come mostro di Loch Ness

Per chi non è nato, cresciuto, vissuto da fuori sede, stagista, trasfertista in Lombardia, i ciellini sono una leggenda metropolitana al pari degli alligatori nelle fogne di New York. Puoi dirgli: ti racconto la strisciante, reiterata, pelosa presenza del Movimento (così si fanno chiamare, cercando di far leva sul tuo inconscio lato girotondino) fin dai tempi dell’asilo nido, ma non ti crederanno. Potrai girargli cronache di medici che nelle corsie d’ospedale danno delle assassine a donne che vogliono abortire, e ti daranno del complottista da quattro soldi. Potrai parlargli di presidenti di regione e congregazioni di vergini, e ti guarderanno come se stessi dicendo che la notte Bruce Wayne diventa Batman. Per questo il video che oggi tutti van postando è preso al pari di una ricostruzione folkloristica, come i finti centurioni fuori dal Colosseo. Ed è come se li sentissi borbottare, quei forestieri: ma certo, ora questi milanesi ci faranno credere di aver visto sguazzare nell’Idroscalo il mostro di Loch Ness. Anzi, il suo embrione.

Annunci

Una Risposta to “Gius, più noto come mostro di Loch Ness”

  1. Guia Soncini » Archivio del blog » If you want a thing well done, get a couple of old broads to do it (Bette Davis) Says:

    […] altri, e poi tutto quel che c’è bisogno di sapere l’han scritto due tizi che conosco. Qui, e qui. Tags: fighismo percepito, il lentissimo declino dell'imperoPermalink – Categoria: East […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: