Non è mai troppo tardi per farsi un’infanzia felice, avremo tutta l’eternità per stare in pace

Poi, finito il concerto, su una terrazza che guarda i loft di via Tortona, ci si trova a discutere su La messa è finita. E allora quel dialogo che devi andare a ripescare perché non lo ricordi esattamente – «Stavo pensando all’amore universale: esisterà veramente? Voi preti cosa ne pensate?» «Noi preti pensiamo di sì. E io anche» – è uno dei modi per definire quello che si è visto qualche ora prima? Era l’ecumenismo di una messa cantata e infinita? Era amore vero? Il big bang, e l’elemento umano, e tutte quelle immagini – ché con Lorenzo va così: in testa ti trovi libellule sopra gli stagni e le pozzanghere in città e lucciole che tornano a Roma, e mica l’avresti mai detto – sono più che un ritornello? E cos’è l’ora che si sceglie? Votare per il candidato giusto? Sono tribù che ballano, nel Nord Africa della non sempre bella vita, nelle piazze nostre e straniere coi loro incroci possibili? Sono battiti di ali di farfalla a far ballare la fashionista anoressica e l’anonima cicciona benignamente accolta sul palco? Il designer con le scarpe borchiate e il novenne al suo primo concerto? È questa la notte dei desideri? E allora, l’amore universale esisterà veramente? Lorenzo pensa di sì. E io, ieri sera, anche.

Annunci

Una Risposta to “Non è mai troppo tardi per farsi un’infanzia felice, avremo tutta l’eternità per stare in pace”

  1. Aristogitone Says:

    Almeno, l’Innominabile ti fa bene.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: