L’Italia nuda come sempre

Non è perché Benigni non ha più niente da dire, così è fin troppo facile, d’accordo, neanche comincio. È che il patriottismo di sinistra è urticante, quello tirato fuori dall’armadio insieme alle sciarpe bianche, quando serve, così, tanto per, un attimo e via. E oggi tutti a scrivere: «Il Festival l’ha vinto Benigni». Ma quale Festival? Non eravate quelli che «Sanremo cosa?!». Giusto per capirci. Ah no, forse è perché è più facile andar dietro al cavallo bianco che fare un’esegesi del Risorgimento. Per carità, niente di male, lo capisco. Stasera voialtri televotate per Emma Marrone, però. Vi assicuro che unisce l’Italia più di un qualunque Vinicio Capossela.

Annunci

Una Risposta to “L’Italia nuda come sempre”

  1. Clo Says:

    che fa di male vinicio? mi piace tanto.
    e il festival non lo guardo, e gramsci lo leggevo da prima.

    non so, è che mi sembra che ci vai giù con l’accetta, e diventa banale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: