Harry Potter è uno studente fuori corso

Non intendo discutere sul fatto che il film più bello della non memorabile saga di Harry Potter sia quello dove loro, stufi del potere sotto forma di Gelmini di rosa confetto vestita, si organizzano in una specie di società clandestina detta Ordine della Fenice. Il punto dell’ultimo episodio (neanch’esso memorabile) è lo stesso: studenti contro le istituzioni che si piazzano sui tetti (di una scuola di magia, ma vabbè), che dormono nelle tende (in luoghi dove si arriva attraverso viaggi spaziotemporali, ma vabbè), che si infiltrano nei luoghi del potere (che non sono Palazzo Madama ma una specie di tribunale di fattucchiere, ma vabbè). Per dire che la cosa più mainstream del momento (ditemi voi il totale dei milioni incassati) è molto più sul pezzo di premier nostrani che «gli studenti veri sono a casa a studiare, quelli in giro a protestare sono dei centri sociali e sono fuori corso». E che non hanno nemmeno il coraggio di farsi vedere pelati come quel figo di Voldemort, lui sì che è un cattivo vero.

Annunci

Una Risposta to “Harry Potter è uno studente fuori corso”

  1. Attilio Bragantini Says:

    Esercito di Silente.
    Comunque sì: serie non memorabile. Per me il migliore era quello di Cuaron, solo perché era diretto da Cuaron.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: