Una cagna in mezzo ai maiali

Ci domandavamo l’altro giorno con un’amica, a pranzo, tra modelle decenni e puerpere cinquantenni, l’aggettivo giusto per le robe da Transatlantico che capita di leggere oggigiorno le poche volte che ci si azzarda ad aprire un giornale. Poi ci pensano loro direttamente, a dare l’ispirazione. Tipo Berlusconi che «il teatrino era più bello quando lo facevo io». Tipo Fini che ora «si appoggia ai suoi fedelissimi: Alfano, Bocchino, Bongiorno». Eh già, è proprio lui l’uomo che salverà la musica. Ah. Sì. L’aggettivo. Boh.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: