Che siamo chiusi in una scatola nera, stella. Nessuno ci aprirà

Solo per dire che ho (ri)visto tutto Twin Peaks, ora che mi sono ritrovato con un cofanetto dentro casa, ora che gli incubi di Laura Palmer incellophanata che hanno scombinato la mia generazione come Vermicino ha fatto con quelli appena più grandi ci hanno dato tregua. Solo per dire che non sono più disposto a negoziare su David Lynch. A chi mi dice che nelle sue strade perdute ci si perde davvero e non si capisce niente. A chi chiede che cavolo vuol dire la scatola di Mulholland Drive, i conigli di Inland Empire. A chi sostiene che alla fine il più bello è The Elephant Man solo perché fila via dritto. Un mondo di nani e giganti, donut e caffè nero, velluti rossi e libri blu, demoni e doppelgänger, logge bianche e logge nere, è un mondo bellissimo. E poi, uno che ha inventato Dale Cooper, insomma Kyle MacLachlan, insomma il volto senza cui non sarebbe esistita la storia dei serial, be’ vale più della (presunta) risoluzione di qualunque (presunto) mistero – che non sia quella cosa che si chiama follia, su cui si può giusto stare in dolce equilibrio, prima che Bob venga a prenderti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: