No pressure over cappuccino (soprattutto con questo caldo)

A scoprire (in ritardo) che il miglioredellasuagenerazione ha fatto il figliol prodigo col cicciobombo dei Take That.
A imparare nuovi automatismi (ON. 26 gradi. Ventola livello 2.)
A parlare di appuntamenti mancati, incontri rimandati, promesse non mantenute.
A progettare nuove vite.
A risentire certa musica dimenticata, di certa gente dimenticata.
A voler finire su iPhone e iPad, che se no i vuoti d’informazione.
A non guardare mai il saldo del conto.
A mangiare le burrate arrivate da giù.
A pensare che «quando cammino per strada son tutti lì che corrono a vedermi, ma poi nessuno che corra a vedere i miei film.»
A sognare di stare tutto il giorno in quel caffè con le sfoglie buone, o abbarbicati su quel muretto del Naviglio.
A scoprire che non è colpa del caldo maicomequestanno.
È che non abbiamo più da fare i compiti, durante le vacanze.

Annunci

Una Risposta to “No pressure over cappuccino (soprattutto con questo caldo)”

  1. bt Says:

    dolce!
    a cercar di vivere nonostante tutto..e non sembrare di aspettare solo le ferie…come se poi a settembre tutto dovesse tornare cambiato…
    a venire a milano perchè l’afa non fa paura quando ci sono gli amici che ti aspettano…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: