Gli indizi non mancano. Dunque. Senz’altro. (o: Dell’arrampicarsi sugli specchi. No, sui rosoni)

«The Blues Brothers è un film cattolico? Gli indizi non mancano, in un’opera dove i dettagli non sono certo casuali. A iniziare dalla foto incorniciata di un giovane e forte Giovanni Paolo II nella casa dell’affittacamere – dall’accento siciliano e vestita di nero, dunque cattolica – di Lou “Blue” Marini. Senz’altro cattolico, come Alan “Mr. Fabulous” Rubin, di origine polacca, e come soprattutto i fratelli Jake ed Elwood Blues».
(L’Osservatore Romano)

I prossimi saranno i Monty Python di Every Sperm Is Sacred.
Lì gli indizi non si contano.

Annunci

2 Risposte to “Gli indizi non mancano. Dunque. Senz’altro. (o: Dell’arrampicarsi sugli specchi. No, sui rosoni)”

  1. ilmetapapero Says:

    beh, ma allora “Angeli e Demoni” e’ stato evidentemente finanziato dall’Opus Dei e dagli (ex) Legionari di Cristo, mi pare evidente!

  2. Felice Says:

    Anche Malvino ha fatto a pezzi la temeraria recensione dell’Osservatore Romano:

    http://malvinodue.blogspot.com/2010/06/film-cattolicissimo.html#links

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: