E adesso sta con lei

Ormai abbiamo capito che in questo Paese la politica si fa a mezzo stampa, e la stampa si fa solo coi titoli, e i titoli di oggi – sfogliavo Repubblica, come tutti i nostri quotidiani combattuta tra giuste arringhe e fregole ombelicali – era tutto un fiorire di attacchi. Pdl e Lega che attaccano Fini, la Camera che attacca Di Pietro (lui deve sempre esagerare), Cicchitto che attacca Repubblica (appunto), e avanti così, come alla fiera dell’est. Credevo che l’unica vera notizia-con-contenuti del giorno fosse il principe William sempre più tentato dal trono (peccato non ci sia più Caprarica, oltremanica). Ma solo perché non avevo ancora visto il Corriere: fortuna che in Italia c’è ancora chi pensa ai contenuti. (Sigh. Sob.)

Annunci

Una Risposta to “E adesso sta con lei”

  1. Attilio B. B. Says:

    E se invece di tante macchinazioni fossero andati dalla manicure?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: