Perché è sempre questione di pulpito e di predica

Innanzi tutto va spiegato chi è Tina Brown. Le note biografiche dicono giornalista e columnist. Ha diretto piccole cose come Vanity Fair e il New Yorker. Ha scritto il più noto biopic su Lady D. Ha la fissa per le donne più o meno legate al potere, e in particolare per Hillary Clinton. Di Tina si parla oggi per via della classifica che ha stilato sul suo blog The Daily Beast, ovverossia: “Le 25 persone più intelligenti del decennio”. Ha consultato gente molto progressista e gente molto conservatrice, e pure David Geffen (!), ed ecco il risultato. (Ovviamente Hillary non manca: la Brown sta scrivendo un documentario su di lei.) Ora, visto che se dovessi elencare i geni a stelle e strisce dell’ultimo decennio non saprei scegliere tra Mark Zuckerberg e Lady Gaga, mi domando cosa accadrebbe su suolo nostrano. Prenderei due editorialisti qua e due là (più il preside dell’accademia di Amici di Maria) e proverei a domandarmi chi merita un posto in classifica. Veltroni o Bersani? Corona o Moccia? Veronica o Carlà? Dice la Brown: «It was a decade that most will rank among the worst ever», e figurati se negli ultimi dieci anni fosse venuta più spesso in Italia. Dove non trovi neanche uno Steve Jobs qualsiasi a riempire i buchi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: