Sul meraviglioso

grape-sodaÈ una cosa che dico spesso, e su cui anche qui sicuro che tornerò. Comunque. Nei tempi in cui ero piccolo, si andava al cinema e ci si divertiva, e ci si emozionava, e si piangeva-barra-rideva, e c’era Ritorno al futuro, e L’attimo fuggente, e su su fino a Titanic. Il cinema era il posto del “meraviglioso”, inteso come categoria estetico-emotiva (ma come parlo). Oggi, l’abbiamo capito, ci si emoziona coi serial (qualcuno mi salvi da quell’addiction di nome Brothers & Sisters), e al cinema il più delle volte sembra tutto un po’ freddo, disincantato, troppo consapevole, senza quel tanto di ingenuità che però era anche calore. Poi arrivano quei Geni Assoluti della Pixar. E il meraviglioso ritorna, all’improvviso. Più che altro, è solo in quei film che abita, oggigiorno. Venerdì esce Up. Dite un aggettivo che qualifica verso il meglio, e sicuro che gli si addice. Il protagonista è un vecchio di ottant’anni, il che, oltre ad essere piuttosto ardito, apre a discorsi sulla vita, e la morte, e tutto ciò è molto (ma davvero molto) commovente. Ci sono i soliti temi (bambini orfanelli o comunque dimenticati dai genitori, amicizie impossibili tra eterni outcast, animali parlanti), ma trovatela in giro un’altra sceneggiatura così. Soprattutto, non dite che sono cartoni. Sono film, punto. C’è la vita lì dentro. La vita fatta di persone che si incontrano, di oggetti utili ma alla fine inutili, di fotografie, di biglietti aerei non utilizzati, di palloncini, di un tappo di Grape Soda, e una casetta che vola nel cielo. La vita fatta pure di sfighe, fallimenti, dolori. Morte. La vita, che però, alla fine, come diceva Quel Film, è sempre e comunque meravigliosa.

PS: Come suggerisce l’amica Silvia, a volte capita che il meraviglioso lo si incroci, per caso, pure in tv. Morgan che recita a memoria in prime-time la Divina Commedia, anche quello, per dire, è abbastanza meraviglioso.

Annunci

2 Risposte to “Sul meraviglioso”

  1. Bruno Says:

    Il ps su Morgan me lo sarei risparmiato…….

  2. Roberto Says:

    mi ci porti avederlo?
    il meraviglioso è in ogni angolo di mondo
    davvero
    in Davide, nella mia gatta, nei vicoli e nei monumenti di Vimercate, nel mare del salento, negli occhi di certe ragazze, nel cielo azzurro, nelle stelle la notte, nella luna piena, nei viaggi, nei libri, nel gufo, e in mille altri luoghi …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: