… e quel che Coraline vi trovò

coraline_3Recuperi estivi di film (scandalosamente) persi negli ultimi tempi. Ieri Coraline e la porta magica, diretto dal “vero” regista di Nightmare Before Christmas, che non è Tim Burton ma Henry Selick. Capolavoro. È la storia di una ragazzina con mamma rompiscatole, papà sempre sulle sue, cene tristi, ordinary life insomma. Poi, un giorno, scova una misteriosa porticina in salotto, e la attraversa, un po’ come fa Alice con specchi e tane di conigli (bisogna poi capire perché questa smania di attraversare porte: io da piccolo non l’avrei mai fatto, ma questo non è importante). In fondo al magico tunnel c’è la realtà che aveva sempre sognato: con un’Altra Mamma e un Altro Papà senza musi lunghi e pieni di attenzioni (unica differenza: due inquietanti bottoni al posto degli occhi); e poi una casa dove si mangia bene, regali e balocchi. Controindicazioni: l’amore che spesso è solo un ricatto, le apparenze ingannevoli che nascondono mondi mostruosi, i mondi sognati che si rivelano incubi. Avvertenza: il film non è per bambini, fa una paura becca anche ai grandi. Si possono trovare tanti simboli, ma anche no. Ho già detto che è un capolavoro, e non credo serva aggiungere altro.

Annunci

Una Risposta to “… e quel che Coraline vi trovò”

  1. Valentina Venturi (Ronco Br.) Says:

    Leggi anche il libro di Gaiman da cui è tratto il film, merita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: