«Mac» the difference

Probabilmente è una cosa che han già osservato in molti, ma io ci ho pensato ieri durate una riunione in cui si parlava di raccolta differenziata: il modello fast-food alla McDonald’s, che ti fa sentire tanto bravo perché prima di andartene devi buttare tutto nel cestino, non fa in realtà nessun tipo di raccolta differenziata. La carta finisce insieme alla plastica e agli avanzi di cheeseburger. Mi chiedo se ciò non contravvenga alle norme che regolano la raccolta dei rifiuti nei comuni d’Italia (e di ogni dove, nel mondo). Ad ogni modo, è un tema già dimenticato. Anche nel nostro piccolo vimercatese, comune “riciclone”, i cittadini sono virtuosi sì, ma fino a un certo punto: solo il 58% differenzia come dovrebbe. Cercheremo di rilanciare il tema, anche a mezzo stampa.

PS: Nel frattempo, oltreoceano, Obama – dimenticato qui in Italì perché eravamo troppo impegnati a discutere delle beghe nostrane – mette a segno un egregio piano anti-crisi, che tocca i vulnus di energia e sanità (ne parla il solito buon Zucconi). Mio padre, che conosce la politica da prima che diventasse Porta a porta, mi ha fatto notare un’immagine che mi era inizialmente sfuggita: tutto il Congresso in piedi ad applaudire il presidente. Cose dell’altro mondo, è proprio il caso di dirlo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: