Lost in Translation – Diario giapponese (4)

Lo Shinkansen, treno superveloce di fama internazionale, mi porta fino all’innevata Takayama, che sembra un po’ la Courmayeur del Sol Levante (la chiameranno Taka?) e un po’ l’Alaska, ma per fortuna senza Sarah Palin col fucile (sic). Ci vengono in villeggiatura gli abitanti di Tokyo, rari i turisti occidentali, ma anche nella capitale erano pochi, e quei pochi tutti concentrati all’Apple Store. C’erano (e ci sono) le botteghe dei falegnami e le distillerie di sakè, a Takayama, come in un villaggio da film di Kurosawa. Oggi la maggior parte delle attività tradizionali s’è convertita in negozietti ultra-chic, dove i tokyesi in vacanza comprano porcellane smaltate e prelibatezze Dop locali. C’è anche la più bella antica casa giapponese (la Yoshijima House), dalle linee minimal che mandano in sollucchero gli architetti in visita, o almeno è quel che dicono le guide. Anche qui si incontra un Giappone molto vissuto dai giapponesi stessi, con pochi fronzoli, strade pulite, massima efficienza. Strano Paese e strano popolo, sempre indaffarato, del tutto autosufficiente (o così pare), un’organizzazione sociale granitica, che sembra immune da qualunque virus, o forse è solo perfettamente anestetizzata ai malanni, anche quelli metaforici. Tanto per dirne una: anche qui, sulle Alpi giapponesi, in tanti vanno in giro con la mascherina anti-germi sulla faccia, e verrebbe da chiedergli perché. Lo straniero non fa paura, al massimo si merita un sorriso storto perché non sa che il sabato pomeriggio le poste sono chiuse. Fuori è tutto in ordine, i problemi sono chiusi dentro casa. E se c’è qualcosa che non va, forse arrivano ancora i sette samurai a sistemare le cose.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: