Terra!

A proposito di voto agli immigrati. Puntualissimo Gad Lerner su Repubblica di oggi (lo trovate anche qui). Bastano due parole: regressione culturale. La gente crede che l’integrazione sia una cosa che non la riguardi. Che a un Paese per essere tale debba servire solo il bastone. La cosa drammatica è che la politica sta aiutando tanti cittadini a pensarlo.

A proposito di integrazione. Ne La terra degli uomini rossi (altrimenti noto come Birdwatchers), diretto da Marco Bechis (quello di Garage Olimpo), forse Leone d’oro, si racconta dell’eterno conflitto tra indios e coloni bianchi nel folto del Mato Grosso. Poca emozione, forse, ma un bellissimo sguardo sulle cose degli uomini e della natura. Sulla terra. «Mio padre era molto legato al suo pezzo di terra» diceva Woody Allen in Amore e guerra, e inquadrava un vecchio barbuto con una zolla di terra sotto il braccio. Sdrammatizzando, alla fine è lì, nella terra, che tutto torna. Anche i conflitti dei popoli che il nostro bizzarro Paese non ha mai saputo gestire.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: