In nome del popolo malato

Non avevo mai avuto il piacere di conoscere il buon Luciano Bresciani, Assessore lumbàrd alla Sanità nonché il leggendario cardiochirurgo che resuscitò Umberto Bossi nella lontana primavera del 2004. È successo ieri, quando è venuto a Vimercate a dirci la sua sul nuovo ospedale.

Personaggio bizzarro, il Bresciani. Il suo motto è «Non siamo noi a decidere, lo fa il popolo che ci ha votato», ma poi ha un modo tutto suo di leggere la volontà popolare. E di ascoltare le amministrazioni locali, che – a voler prendere il motto alla lettera – dovrebbero rappresentare non meno di lui quel popolo a cui è tanto affezionato.

Il problema non riguarda tanto il tema del nuovo ospedale iper-tecologico che sta mettendo radici sul suolo vimercatese (a dirla tutta, non mi risulta che sia stato il popolo a manifestare il bisogno di un nuovo ospedale, ma tant’è), quanto un metodo di prassi (e comunicazione) politica molto diffuso in certi ambienti: l’arte dell’evasività e del palleggio. A proposito delle questioni a cui – a detta del Direttore Sanitario locale in una precedente commissione – l’Assessore avrebbe dovuto darci risposta ieri sera, il Bresciani ha nicchiato, o ha rilanciato la palla allo stesso Direttore Sanitario. Sia riguardo alla richiesta (“popolare”) di maggiori posti di riabilitazione nel Vimercatese, sia a proposito della domanda su quali nuovi reparti e servizi caratterizzeranno l’ospedale futuro (la neurochirurgia? il “trauma center”?).

E ha infilato due colpi da mestro. Sul fatto che l’Azienda Ospedaliera di Vimercate sia diventata “di Desio e Vimercate” a causa delle paturnie campanilistiche dell’Assessore regionale (alla Protezione Civile!) Massimo Ponzoni ha commentato: «È il cittadino che ha voluto legare anche Desio in un più ampio sistema sanitario territoriale» (?!?). Quanto alla nascita del nuovo polo ospedaliero, ci ha assicurato che veicolerà una serie di investimenti importanti per far fronte all’avanzata di «pellegrini» (sic) che arriveranno anche in Brianza per l’Expo 2015. Avanti, popolo…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: